Eutopia della Natura

Progetto ideato e condotto da Marina Menichelli
EVENTO GRATUITO (numero max di partecipanti al laboratorio: 20)
Obbligatoria la prenotazione telefonando a Marina 338 9131435 Gabriele 3334341318

L’evento è pensato per coinvolgere un pubblico sensibile alla relazione col mondo Naturale, seppur non esperto nelle tecniche espressive. Attraverso l’analisi del proprio rapporto con la Natura a partire dalla biografia individuale, l’obiettivo sarà di scrivere un vero e proprio testo teatrale, dove la drammaturgia messa in scena da attori sia la reale lettura del pensiero dell’uomo contemporaneo rispetto alle possibilità di riscrivere la futura relazione con la vita del Pianeta. Qual è stata la nostra prima ferita rispetto all’ideale rapporto con la Natura? Qual è stato il “tradimento” effettuato da questa società nichilistica che ha stravolto tutto lo spontaneo e atavico legame che abbiamo con la Natura e con le altre creature? E come ha condizionato la nostra vita da bambini in poi?

Descrizione dell’evento

Laboratorio di scrittura creativa. Incontri: 11, 25 marzo e 1, 8, 22 e 29 aprile 2017 dalle ore 10 alle 12.30. Ginestra fabbrica della conoscenza – Sala filanda
Il Laboratorio per i cittadini non è un corso dove si insegna a scrivere, ma un vero e proprio atelier per imparare e capire cosa c’è dietro la parola scritta e ad usarla come se fossero tele, pennelli e colori, in modo da raccontare noi stessi, il nostro ideale rapporto con la Natura e il tradimento subito da parte della società che tenta di annullare ogni sensibilità alla vita. Sarà un’opportunità per scoprire l’utopia di grandi pensatori e, rispondendo alle loro parole, troveremo le nostre, quelle che sono nascoste in fondo a noi stessi e che aspettano solo un tempo e uno spazio per vivere. Difatti la parola “utopia” etimologicamente significa il non luogo di un concetto nel tempo attuale, mentre “eutopia” è l’attuabilità qui ed ora di un pensiero. Come è possibile, quindi il passaggio dall’utopia all’eutopia? La risposta non è più affidata ai grandi, ma a tutti noi, e scriveremo insieme i testi per il reading teatrale collegato all’evento.

Reading teatrale: data e luogo in via di definizione

Incontro di Inter-attivazione teatrale della durata di due ore circa. L’evento prevede in scena la presenza di varie figure recitanti sulla connessione drammaturgica dell’ideatrice (Marina Menichelli) che, insieme agli autori dei testi del laboratorio cittadino, cercherà di coinvolgere il pubblico in una interazione dialogica sul tema. Il recitativo si struttura sulla successione di citazioni di personaggi o autori celebri, da Papa Francesco a San Francesco di Assisi, da Schopenahuer alla Yourcenair, da Ovidio a Gandhi, da Adorno a Buddha, che in una complessa trama di stimoli incontra il “presente” nella risposta di uomini e donne contemporanei. L’obiettivo è di creare un contesto di riflessione collettiva sull’urgenza, l’autoresponsabilità e la possibilità di riscoprire e valorizzare il nostro rapporto con la Natura circostante.

Referenti evento:

Coordinamento: Marina Menichelli 338 9131435
Info e iscrizioni: Gabriele Venuti 333 4341318